FARINA DI BASALTO IN AGRICOLTURA

Non è un fertilizzante ne un fitofarmaco

La farina di basalto, roccia vulcanica effusiva come definita da Fabio Fioravanti “rappresenta il latte materno della terra essendo portatrice di forze primordiali. Quindi forze di vita e guarigione”
In agricoltura biodinamica:
La farina di basalto è un importante ingrediente nella composizione del preparato Fladen.
Si utilizza per la re-mineralizzazione di compost e di terricci con una integrazione del 5%. Re-mineralizzazione dei terreni agricoli(1)
La Farina di Basalto è un efficace metodo naturale per rifornire fertilità ed elementi nutrienti al terreno, nelle coltivazioni estensive ed intensive quelle cioè che di più impoveriscono i terreni di elementi minerali
Molti studi condotti hanno dimostrato l’aumento dei rendimenti delle culture da due a otto volte superiore, ad effetto immediato e con lento rilascio che si protrae nel lungo periodo, fino a 24 anni.
Un esempio, l’applicazione di farina di basalto con un rapporto di 150 ton/ha in terreni boschivi dopo 24 anni ha prodotto un volume di legno 4 volte superiore (Sauter & Forest 1987).
Analoghi risultati sono stati ottenuti anche in piante da raccolto, con in più aumento di sostanze nutritive e fragranza del prodotto (Hamaker 1992)
La re-mineralizzazione è un importante strumento per un corretto ed economico sviluppo sostenibile, con particolare attenzione alla salute dei terreni agricoli e dell’uomo attraverso i prodotti coltivati. Potrebbe giocare un ruolo chiave nel restauro ecologico
Per la re-mineralizzazione dei terreni si consiglia l’uso della Farina di Basalto fina
 
In agricoltura biologica e convenzionale:
La Farina di Basalto micronizzata svolge un’azione solamente fisica costituendo una barriera meccanica sulle foglie e sui frutti, creando una sottile patina sulla pianta, questa patina non crea difficoltà nello scambio gassoso
La Farina di Basalto micronizzata è un corroborante naturale incluso nella categoria delle “polveri di pietra o di roccia”. L’acido silicico contenuto favorisce l’irrobustimento delle foglie e degli steli e anche i microelementi che compongono  la roccia contribuiscono a rinforzare la  pianta. La Farina di Basalto micronizzata esplica inoltre azione meccanica (barriera fisica) e grazie alle sue caratteristiche igroscopiche, può agire come disidratante asciugando la parte esterna dei vegetali e riducendo in tale modo i rischi di proliferazione e sviluppo dei parassiti
 
La Farina di Basalto micronizzata irrorata sulla pianta di olivo con opportuni dosaggi ostacola l’insediamento della “bactocera olearia” (mosca delle olive)
Sulla vite previene il proliferare di malattie fungine sull’apparato fogliare, e rafforza la pianta
Non brucia la pianta anzi ne stabilizza la temperature
 
Essendo prodotto totalmente dalla macinazione della pietra la Farina di Basalto micronizzata non risulta tossica ne nociva ne è presente silice cristallina libera
 
Elenco benefici con uso di farina di basalto micronizzata
– Fornisce un continuo e lento rilascio di microelementi minerali
– Aumento di capacità di assorbimento di nutrienti da parte della pianta
– Bilanciamento del ph del terreno
– Previene erosione del suolo
– Aumenta la resistenza della pianta ad insetti, malattie, gelo
– Produce raccolti più nutrienti, con maggiore fragranza
– Riduce la dipendenza da fertilizzanti pesticidi ed erbicidi
 
Il prodotto in soluzione necessita l’utilizzo di un agitatore per una omogenea distribuzione del prodotto con l’acqua
La farina di basalto micronizzata della Basalti Orvieto, non rilascia residui nocivi prima dell’uso dei prodotti raccolti si elimina facilmente con un semplice lavaggio in acqua
Il trattamento va ripetuto in caso di pioggia